Ciclo idrico integrato

AIMAG si occupa del servizio idrico integrato per 21 Comuni situati fra la bassa pianura modenese e l’Oltrepò mantovano, per un totale di 213 mila abitanti.

Il servizio idrico integrato è soggetto a regolazione normativa – tramite AEEGSI, ATERSIR, per il territorio emiliano, e dell’Azienda Speciale – Ufficio d’Ambito della Provincia di Mantova per il territorio mantovano; in tutte queste attività è coinvolto anche il Socio correlato COSEAM Srl.

AIMAG gestisce il ciclo integrato dell’acqua, provvedendo alla captazione, al sollevamento, al trasporto e alla distribuzione dell’acqua per usi potabili e per usi diversi.
L’acqua viene sottoposta a costanti controlli sia all’origine, sia in punti prestabiliti del suo percorso; la rete viene continuamente monitorata per evitare dispersioni. L’attività di controllo della qualità delle acque avviene presso il laboratorio di analisi che si trova presso il depuratore di Carpi.

L’acqua utilizzata ed inviata allo scarico viene sottoposta a depurazione attraverso specifici processi. Depuratori e impianti di sollevamento garantiscono che la qualità dell’acqua immessa nei corpi idrici superficiali rispetti le normative vigenti.

A San Marino di Carpi è in funzione l’acquedotto industriale nato con l’obiettivo di valorizzare la risorsa idrica attraverso un risparmio d’acqua potabile e per offrire alle imprese un minor costo di approvvigionamento.

AIMAG ha attivato diverse case dell’acqua nel territorio.