Urbanizzazioni

 

Con riferimento alle convenzioni stipulate tra i Comuni e AIMAG, le pratiche relative alle opere di urbanizzazione devono essere integrate con il parere tecnico di AIMAG secondo le fasi descritte nel seguito.

(Nota: Il presente documento e i relativi allegati sono soggetti a periodiche revisioni, si pregano pertanto gli interessati di accertarsi, al momento dell’utilizzo, circa la validità della presente versione).

1) Richiesta dei punti di consegna o parere di competenza

Con questa comunicazione AIMAG, indica i punti di consegna delle reti in gestione, fornisce specifiche indicazioni in merito alle opere necessarie per garantire il servizio ad aree soggette ad intervento edilizio e detta le condizioni tecniche per la predisposizione dei progetti esecutivi delle opere di urbanizzazione primaria.
Alla comunicazione AIMAG relativa ai punti di consegna si dovranno aggiungere i pareri tecnici dell’ente a cui conferire le acque meteoriche e della Provincia in merito alla qualità delle acque (con particolare riferimento ai casi in cui venga richiesta una limitazione della portata udometrica allo scarico e/o sistemi di gestione delle acque di prima pioggia).
I pareri e le relative indicazioni dovranno far parte delle condizioni tecniche necessarie per la predisposizione dei progetti esecutivi delle urbanizzazioni primarie. AIMAG costituisce il referente tecnico per tutto quanto concerne il ciclo idrico integrato e ha l’obbligo, in fase di richiesta di Nulla Osta tecnico, di verificare la corrispondenza dei progetti presentati ai pareri di cui sopra.
Si dovranno consegnare i seguenti elaborati:
a) lettera di accompagnamento in carta libera con indicato il tecnico referente (oppure la copia della richiesta allo Sportello Unico);
b) n°2 copie del planivolumetrico firmato dal progettista, completo di tutti i dati relativi alla lottizzazione e ai singoli lotti (Sup. Territoriale, Sup. Fondiaria, Sup. Utile, n° lotti o alloggi ecc);
c) copia stralcio planimetrico e Norme Tecniche dello strumento urbanistico in vigore con eventuali osservazioni in merito ad opere fuori comparto o norme tecniche relative alle reti AIMAG;
d) formato digitale (.DWG) del planivolumetrico realizzato con solo 4/5 “layer” (strade, parcheggi, lotti, confini, esistente, tabella indici con i dati generali e relativi ad ogni lotto) da inviare a lottizzazioni@aimag.it .

2) Richiesta di nulla-osta tecnico facente parte del permesso di costruire delle opere di urbanizzazione

AIMAG esprime il parere relativo alle opere formanti l’oggetto del Permesso di Costruire che dovranno essere eseguite in perfetta conformità alle prescrizioni contenute nel “Disciplinare”, nelle “Prescrizioni tecniche”, nel rispetto dei progetti esecutivi approvati da AIMAG, nonché delle condizioni riportate nel Nulla-Osta.
Si dovranno consegnare i seguenti elaborati:
a) lettera di accompagnamento in carta libera firmata da tutti i lottizzanti (oppure la copia della richiesta allo Sportello Unico);
b) n° 3 copie degli elaborati costituenti il progetto esecutivo delle sole reti oggetto di conferimento e quindi in gestione ad AIMAG S.p.A., timbrati e firmati da Progettista e lottizzanti (planimetrie reti, profili quotati fognature, relazioni di calcolo, computi metrici estimativi delle sole reti);
c) n° 3 copie del Disciplinare AIMAG timbrato e firmato dai lottizzanti, da ritirare preventivamente (previo avviso) al Reparto Progetti e Costruzioni di Via Merighi 3 a Mirandola (MO);
d) si consiglia inoltre ai progettisti di far visionare ai Tecnici AIMAG prima della consegna ufficiale della richiesta di Nulla-Osta, i progetti esecutivi al fine di eliminare “tempi morti” per eventuali aggiornamenti o integrazioni. Inoltre al fine di allineare le scelte tecniche del progettista con le specifiche AIMAG, i tecnici aziendali sono a disposizione per fornire precise indicazioni sulla scelta dei materiali, delle modalità di posa e dei relativi collaudi operativi durante e dopo la fine dei lavori;
e) nei Comuni in cui AIMAG svolge la raccolta dei rifiuti, il progetto delle opere di urbanizzazione dovrà comprendere un elaborato relativo alle piazzole per i cassonetti da concordare preventivamente con il Sig. Bellesia tramite appuntamento e/o sopralluogo e consegna di una copia del planivolumetrico approvato dal Comune (telefono: 0535 28361);
f) inoltre potrebbero essere necessari degli specifici impegni da parte di più soggetti attuatori per la realizzazione di opere comuni e pertanto si segnala la necessità di stabilire delle procedure per la stipula di apposite convenzioni tecnico-economiche tra lottizzanti e l’Amministrazione Comunale, che potrebbero essere vincolanti per l’avvallo tecnico di AIMAG delle opere di urbanizzazione,
g) Il contributo per spese tecniche è composto da due voci cosi calcolate:

1)  spese tecniche in funzione dell’ammontare del costo di costruzione delle reti tecnologiche oggetto di nulla-osta:

MODENA
fino a 180.000 € complessivi quota fissa di 161,5 € più 2,8 % dell’importo lavori;
oltre i 180.000 € complessivi quota fissa di 161,5 € più una percentuale dell’importo lavori calcolata con la seguente formula: % = (3,4 x importo lavori -0,4) x 104.

MANTOVA
fino a 180.000 € complessivi quota fissa di 165 € più 2,9 % dell’importo lavori;
oltre i 180.000 € complessivi quota fissa di 165 € più una percentuale dell’importo lavori calcolata con la seguente formula: % = (3,4 x importo lavori -0,4) x 106,5.

2) la seconda per l’esecuzione degli “as built” è pari alla somma di una quota fissa e di una variabile in funzione della Superficie Territoriale:

MODENA
quota fissa di 520,5 € più 0,1041 €/mq di Superficie Territoriale (costo rilievi = S.T. x 0,1041 + 520,5 €).

MANTOVA
quota fissa di 532,5 € più 0,1065 €/mq di Superficie Territoriale (costo rilievi = S.T. x 0,1065 + 532,5 €).
Il costo di costruzione delle reti di lottizzazione da prendere a base del calcolo della quota variabile verrà di norma determinato sulla base del listino prezzi AIMAG. In alternativa, ad insindacabile giudizio di AIMAG, potrà venire adottato il computo metrico estimativo allegato alla richiesta di nulla-osta presentata dal lottizzante ad AIMAG.
Il suddetto contributo è dovuto altresì per le varianti a lottizzazioni su cui sia stato in precedenza emesso il nulla-osta.
Il contributo per le reti di illuminazione pubblica non è dovuto per le lottizzazioni di iniziativa pubblica, ove ciò sia già esplicitamente compreso nell’ambito del servizio prestato da AIMAG.
Le spese tecniche per dimensionamento o progettazione verranno computate in funzione di un preventivo specifico.
Prelievi ed analisi su tubazioni e materiali in PE e PVC (prelievo, trasporto in laboratorio convenzionato a cura di AIMAG ed analisi secondo le istruzioni tecniche aziendali)

MODENA
833,00 € iva esclusa se si fanno tutti e due nello stesso cantiere e giorno;
520,50 € iva esclusa cadauno.

MANTOVA
852,00 € iva esclusa se si fanno tutti e due nello stesso cantiere e giorno;
532,50 € iva esclusa cadauno.

3) Richiesta di benestare al conferimento tecnico facente parte del collaudo delle opere di urbanizzazione

AIMAG riceve questo documento che attesta l’avvenuta messa in esercizio delle reti e il collaudo definitivo per la cessione delle opere di urbanizzazione all’Amministrazione Comunale.
Si dovranno consegnare i seguenti elaborati:
a) lettera di accompagnamento in carta libera firmata da tutti i lottizzanti (oppure la copia della richiesta allo Sportello Unico);
b) n°4 copie dei disegni di ubicazione (AS BUILT) delle reti oggetto di conferimento redatti su di una base cartografica digitale e  secondo le specifiche tecniche che possono essere richieste tramite e-mail lottizzazioni@aimag.it , il tutto timbrato e firmato dalla Direzione Lavori (AIMAG è a disposizione per un preventivo).
3.1) planimetria reti acqua e gas (con particolari nodi, allacciamenti ai lotti e fotografie di cantiere);
3.2) planimetria fognature da rilievo planoaltimetrico topografico;
3.3) profili quotati fognature o planimetria quotata;
3.4) planimetria impianto di pubblica illuminazione realizzato;
3.5) certificati degli impianti installati (cabine di riduzione gas, quadri elettrici, conformità 46/90 per Illuminazione pubblica ecc);
3.6) copie di certificati materiali, fotografie del cantiere prima della chiusura degli scavi ecc.;
3.7) copie delle autorizzazioni agli enti interessati per la posa delle reti in gestione ad AIMAG (Autorizzazioni allo scarico di fognature, attraversamenti di strade, canali ecc., servitù ecc.);
3.8) formato digitale dei disegni;
c) il collaudo delle reti da parte di AIMAG prevede un serie di ispezioni e collaudi di tenuta da realizzare durante l’esecuzione dei lavori, e una verifica finale sulle reti fognarie, il tutto da concordare preventivamente con i tecnici di AIMAG.

TEMPI DI RISPOSTA
I tempi di risposta sono fissati in 60 giorni per le sole richieste pervenute tramite lo Sportello Unico e riguardanti il Piano di Lottizzazione approvato dal Comune, al netto dei tempi di attesa per integrazioni, i quali verranno monitorati nel Data Base Lottizzazioni di AIMAG.

RAPPORTI CON I LOTTIZZANTI
I lottizzanti possono richiedere preventivamente alla presentazione ufficiale del Piano di Lottizzazione in Comune, il parere relativo ai punti di consegna, al fine di anticipare tale fase la quale spesso comporta tempi lunghi in relazione alle necessarie verifiche tecniche e sopralluoghi.
Inoltre se il lottizzante vuole avere un rapporto diretto con AIMAG per tali pareri, lo può fare con la medesima procedura descritta, tenendo sempre aggiornato lo Sportello Unico tramite la consegna di copia della documentazione di richiesta ad AIMAG con il timbro di arrivo o la successiva risposta.

AREA DOWNLOAD

Piogge 
Studio pluviometrico
Promemoria lottizzazioni
Prescrizioni tecniche
Disciplinare tecnico
Particolari costruttivi ACQUA
Particolari costruttivi FIBRE OTTICHE
Particolari costruttivi FOGNATURE
Particolari costruttivi GAS
Particolari costruttivi ILLUMINAZIONE PUBBLICA
Particolari costruttivi SCAVI