Teleriscaldamento: richiesta di recesso (disattivazione e scollegamento)

È possibile richiedere la disattivazione della fornitura o lo scollegamento dalla rete di teleriscaldamento secondo queste modalità:
– inviando per posta il modulo di richiesta di disattivazione o scollegamento (in formato pdf), già compilato al Servizio Clienti di AIMAG, all’indirizzo via Maestri del Lavoro, 38 – 41037 Mirandola (MO);
– inviando via mail il modulo di richiesta di disattivazione o scollegamento (in formato pdf), già compilato all’indirizzo teleriscaldamento@aimag.it (per i clienti famiglie, aziende o i condomini);
– recandosi presso uno dei nostri sportelli; 
– contattando telefonicamente il numero verde gratuito: 800 018405 (per i clienti famiglie, aziende o condomini).
La disattivazione comporta le seguenti attività:
– la chiusura delle valvole di intercettazione della sottostazione di utenza e loro piombatura;
– la rilevazione della lettura di cessazione;
– l’emissione della fattura di conguaglio per chiusura del rapporto contrattuale sulla base della lettura di cui sopra.
Lo scollegamento prevede anche:
– la rimozione del gruppo di misura e delle altre componenti della sottostazione di utenza (di proprietà del gestore);
– la disalimentazione delle apparecchiature elettriche facenti parte dell’impianto ed intercettazione del circuito idraulico di allacciamento a monte della proprietà privata dell’utente, ove tale circuito non serva altri utenti.

Non saranno applicati corrispettivi di disattivazione o scollegamento, ad eccezione dell’eventuale “corrispettivo di salvaguardia ” di cui al comma 9.1 del TUAR (Allegato A alla Delibera 24/2018/R/TLR) e salvo che, ai fini del solo scollegamento:
1. la procedura di scollegamento non preveda la rimozione di ulteriori componenti della sottostazione dell’utenza.
2. su richiesta del Cliente non si rendano necessari ulteriori interventi rispetto a quelli sopra elencati.
In queste due ultime ipotesi AIMAG, ai sensi del TUAR, potrà formulare un’offerta indicando nel preventivo gli eventuali ulteriori e distinti corrispettivi che saranno applicati al cliente.
Il Cliente ha diritto di recedere dal contratto di fornitura del servizio in qualunque momento, con un preavviso di un mese, come definito dal TUAR.