Cogenerazione

AIMAG gestisce 8 impianti di cogenerazione, per un totale di 4.836 kWe di potenza elettrica e 14.618 kWt di potenza termica.

Un cogeneratore è un motore a combustione interna che produce energia elettrica e, al contempo, recupera l’energia termica generata. I cogeneratori possono avere varie fonti di alimentazione: nel caso di AIMAG si tratta di impianti che bruciano biogas autoprodotto (fonte rinnovabile) o metano (fonte fossile che viene considerata, dati gli alti indici di rendimento degli impianti, assimilata ad una rinnovabile).

L’energia elettrica prodotta viene generalmente ceduta al GSE (Gestore Servizi Energetici), ma in alcuni casi è destinata all’autoconsumo degli impianti, come nel caso dell’energia elettrica prodotta dal cogeneratore alimentato da biogas della discarica di Fossoli – che alimenta l’impianto di compostaggio attiguo –, di quella generata dal cogeneratore del depuratore di Carpi – che coalimenta i motori coinvolti nella depurazione – e di una parte della produzione dell’impianto a metano della sede centrale AIMAG che soddisfa una quota dei consumi elettrici dello stabile. Il calore generato, nel caso della cogenerazione a partire dalla combustione di metano degli impianti di Bomporto, San Felice s/P e Mirandola (in cui il cogeneratore è affiancato da una caldaia), viene immesso in sistemi di teleriscaldamento.

Menu